Crew

Crew

L’equipaggio…

…è la parte fondamentale per la buona riuscita di una crociera.

Il consiglio che possiamo darVi è quello di chiedere informazioni in merito al personale di bordo prima di confermare una crociera.
Un buon equipaggio fa la differenza, i membri più importanti a bordo sono il Comandante ed il cuoco, per questo motivo in questa pagina troverete le loro “biografie”, una pagina in cui abbiamo dato loro libertà di parlare di sé.
Vi Presentiamo l’equipaggio del Kaptan Yilmaz.

 

Il Comandante:

img_83212

 

 

 

FABRIZIO DELIA  nato nel 1979, a Messina astemio e non fumatore

Miglia percorse: 21.000

 

 

 

Titoli e corsi posseduti:

  • Master 200GT (Comandante fino a 200 tonnellate), certificazione riconosciuta da I.M.O. (International Maritime Organization)
  • Yacht Master (Comandante fino  a 200 tonnellate, marina mercantile Inglese)
  • HELM ( Human Element Leadership & Management)
  • Allievo ufficiale della marina mercantile Italiana
  • Patente nautica vela/motore senza limiti
  • Brevetto da sommozzatore Anis advanced
  • Corso PSSR (Sicurezza personale e responsabilità sociali)
  • Corso Antincendio
  • Corso Sopravvivenza e salvataggio
  • Corso Primo soccorso elementare
  • Corso Primo soccorso
  • Corso Security
  • MAMS (Marittimo Abilitato ad i Mezzi di Soccorso)
  • GMDSS (Global Maritime Distress and Safety System)
  • Corso Radar
  • Corso Radar arpa

 

In queste righe proverò a farvi capire con largo anticipo la passione che mi ha indirizzato ad effettuare questo lavoro, e che mi da la “carica” ogni giorno affinché la vostra vacanza rimanga una delle più belle esperienze vissute.

Fin da bambino ho vissuto a stretto contatto con il mare, il “mio” mare l’ho sempre identificato nello Stretto di Messina, famoso o meglio, famigerato, per le sue correnti e la sua pericolosità. Già durante l’adolescenza ho voluto dare una direzione al mio futuro, anche se il nautico di Messina non è stato per me un vero e proprio trampolino di lancio per la nautica.

I primi corsi di vela li ho frequentati a 16 anni, con le derive. Vi assicuro che scuffiare a Novembre con un laser nello stretto con l’acqua che assomiglia a quella polare mi ha aiutato a scegliere con estrema decisione e velocità la vela d’altura. Inizialmente mi sono dedicato alle classiche regate locali, per poi vivere esperienze più importanti quali la Rolex Middle Sea Race nel 2005, la regata che partendo da Malta fa la circumnavigazione della Sicilia senza scalo e in seguito diverse edizioni della regata tra Brindisi-Kerkyra. Queste esperienze mi hanno dato la possibilità di affiancare vari amici/armatori, con cui regatavo o per cui facevo i trasferimenti dalla Francia alla Sicilia delle barche più performanti che acquistavano … e chi doveva occuparsi di portare alla base i nuovi “giocattoli” se non il prodiere?

Purtroppo tutti i trasferimenti avvengono nel periodo invernale, ragion per cui non c’è la possibilità di godersi i piaceri che solo il mare estivo sa regalare, ma solo perturbazioni da dover evitare, cose di cui quasi mai si riesce a far pratica.

Tra una regata ed un trasferimento, quasi per gioco, ho cominciato la mia “carriera” con un gruppo di ragazzi Veronesi. Questo gruppo affittò una barca a vela di 14 metri da una società di un amico che mi chiese la cortesia di far da skipper e far divertire in sicurezza i suoi clienti, era il ’99. Conclusa questa crociera si sono susseguiti altri gruppi di equipaggi e famiglie che con soddisfazione e quasi un pizzico di stupore erano sempre entusiasti e soddisfatti della loro vacanza che filava liscia anche grazie a me.

Nel 2007 con un amico siamo partiti alla volta della Turchia per cercare la barca giusta, molte casualità e tanta fortuna ci hanno permesso di acquistarne una. Il primo caicco di 21 metri, 6 cabine ed un solo motore. Portarlo in Italia a Febbraio non è stata proprio una vacanza, ma siamo riusciti nell’impresa.

Dopo i lavori di ristrutturazione è arrivata la prima stagione caratterizzata da molto entusiasmo e qualche problema ma, con molta fatica, siamo riusciti a far sì che i nostri ospiti non si accorgessero di nulla o meglio, si accorsero solo del motivo che ci animava ossia molta passione per il mare, per le “nostre” Eolie e non ultima la voglia di far conoscere la classica ospitalità Siciliana.

Si sono susseguite altre stagioni la seconda e la terza stagione ecc. ecc,, fortunatamente con meno problemi ed equipaggi nuovi, ma io ero spinto sempre dallo stesso entusiasmo.
Nel Dicembre del 2009 in Italia ho “trovato” per caso quella che poi è diventata la mia barca: Il Caicco KAPTAN YILMAZ di 27 metri, due motori, elica di prua e ben 8 cabine, decisamente una barca più generosa negli spazi.

La dimensione di questo Veliero richiede la ricerca di un equipaggio adatto, l’esperienza mi ha indirizzato a selezionare un gruppo di persone non sempre professioniste ma appassionate, quelle che spesso si rivelano più efficienti e più attente a realizzare il mio motto, che è : Imbarcare clienti e sbarcare amici!

Fortunatamente sono riuscito nel mio obiettivo: far conoscere l’essenza della Sicilia, il suo mare, i suoi sapori e
…a proposito di sapori vi presento…

 

Il cuoco di bordo

Mi chiamo GIANCARLO sono nato a Milazzo nel 1974

diventato cuoco per passione provengo dalla grande distribuzione di prodotti alimentari, dopo anni la figura di agente rappresentante mi stava “stretta” ed ho preferito dedicarmi a quella che era la mia passione, “i fornelli”.

Molti piatti da me creati provengono dalla tradizione di famiglia, rigorosamente siciliana, altri hanno subito piccole varianti per essere più adatti ad una cucina estiva. La materia prima da me utilizzata è di provenienza locale, cerco di reperire solo prodotti seguendo il principio del Km 0 e Miglio 0, spesso dal piccolo orto di qualche amico.

la vostra vacanza a bordo? …avrà sicuramente una controindicazione! tornerete sazi!!!